Piccole e Medie Imprese

finanziamento per le attività produttive delle PMI*
assistito dal Fondo Centrale di Garanzia per le PMI

cos'è

Il mutuo chirografario destinato alle piccole e medie imprese assistito dal Fondo Centrale di Garanzia per le PMI.

A cosa serve

Con il contratto di mutuo chirografario la banca consegna al cliente una somma di denaro dietro impegno da parte del cliente medesimo di rimborsarla, unitamente agli interessi, secondo un piano di ammortamento definito al momento della stipulazione del contratto stesso. Il rimborso avviene mediante il pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso che può essere fisso, variabile, misto o di due tipi. Le rate possono essere mensili, trimestrali, semestrali o annuali. Al cliente viene reso noto il tasso annuo effettivo globale (TAEG), cioè un indice che esprime il costo complessivo del credito a suo carico espresso in percentuale annua del credito concesso.

a chi è rivolto

PMI, Artigiani, Aziende.

Caratteristiche

  • L'intervento pubblico di garanzia sul credito alle PMI italiane
  • Con il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, l’Unione europea e lo Stato Italiano affiancano le imprese e i professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario perché non dispongono di sufficienti garanzie.
  • Possono essere garantite le imprese di micro, piccole o medie dimensioni (PMI) iscritte al Registro delle Imprese e i professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti ad associazioni professionali iscritte all’apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.
  • consulta il sito del Ministero dello Sviluppo Economico
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per tassi, condizioni economiche e altre condizioni contrattuali, consultare i fogli informativi disponibili in filiale e nella "sezione trasparenza" del sito www.bancacentrolazio.net